Come ogni anno, organizziamo l’evento TRE TORRI Judo Summer Camp, facciamo una riflessione sul senso di questo grande impegno che è sicuramente un’occasione di confronto per i partecipanti che vengono per praticare e migliorare le loro conoscenze sul Judo.

Il TRE TORRI Judo Summer Camp rappresenta anche un valore per la valenza nazionale e internazionale. Si presenta come un fenomeno molto vivo sul piano culturale e di grande impatto. Questa iniziativa è dunque molto efficace per la sua funzione promozionale nel far incontrare uomini e donne con i valori educativi del Judo legati allo Sport e alla Cultura.

TRE TORRI è un marchio doc, il tutto inizia nel lontano 1983, e per un trentennio ha avuto un ruolo di spicco come Torneo Internazionale.

Oggi, come prima in un’altra versione, è diventato un punto di riferimento a livello mondiale e un’occasione unica nel suo genere con persone, che per loro scelta, vogliono migliorarsi nel senso più largo del termine.

E già! E’ proprio questo lo scopo del Judo: “migliorarsi sempre di più”.

All’inizio di questa nuova avventura, abbiamo pensato che era necessario sviluppare un progetto che andasse a colmare il gap tecnico, poiché questo è elemento fondamentale per una corretta pratica.

La nostra volontà e l’incontro con il M° HIROSHI KATANISHI oggi 8° Dan del Kodokan di Tokyo, ci ha permesso di iniziare questa esperienza e dimostrare che l’approccio al Judo con una didattica adeguata: “Funziona!”.

Con il M° CORRADO CROCERI 6° Dan, ideatore del TRE TORRI e del progetto sulla formazione del JUDO nel DOJO, ci siamo convinti che l’appuntamento del Judo Summer Camp dovesse rappresentare il punto di partenza per un miglioramento costante.

Ben presto ci siamo accorti che questa intuizione sta creando un popolo appassionato del Judo sempre più in crescita.

Quale è il motivo di questo fenomeno? Noi crediamo provenga:

  1. dalla validità della nostra esperienza;
  2. dalla nostra visione del Judo;
  3. dalla conseguente proposta che consente a tutti il piacere di praticare.

L’edizione 2019

In questa dodicesima edizione, insieme al M° KATANISHI e all’esperto di Storia del Judo e del Giappone il M° YVES CADOT 6° Dan (Maestro di Conferenze, Professore c/o l’Università di Toulouse, Jean Jaurés in Lingua e Civilizzazione giapponese) avremo altri ospiti di valore internazionale.

Raggiunto il consenso unanime per la tecnica e la didattica con il M° KATANISHI, siamo convinti che il valore aggiunto al TRE TORRI, d’ora in avanti sarà quello di fare chiarezza e proporre momenti di alto livello culturale, storico, sul Judo Kodokan e sul fondatore Jigoro Kano.

Il Prof. Yves Cadot, presente alla scorsa edizione, abile conferenziere, ha dato prova di grande conoscenza sull’argomento Judo, ponendo riflessioni intelligenti e chiarificatrici sul vero senso della disciplina, rendendo più efficace la spiegazione dei due pilastri del Judo Kodokan:

  1. KOJI – Corso Magistrale ovvero l’arte di indurre alla riflessione.
  2. MONDO sotto forma di domande e risposte”.

Il giovane TATSUTO SHIMA 4° Dan, sarà ancora una volta con noi. Questo giovane è molto interessante da ogni punto di vista: Tecnico, Didattico, Culturale. Inoltre per i giovani anche una occasione d’oro per sviluppare la propria efficacia nell’esercizio del RANDORI.

TATSUTO SHIMA, si è laureato presso la TSUKUBA University ed è attualmente insegnante presso il JUDOKWAI LOSANNA.

Il giovane TATSUTO, già presente alla decima e undicesima edizione del TRE TORRI Judo Summer Camp, ha mostrato con il suo intervento di interessare e sorprendere tutti i partecipanti.

Speriamo di avervi con noi in questa nuova edizione e per questo vi diamo appuntamento al 22 luglio a Porto Sant’Elpidio.